Select Page

Un clic, una fotografa, un ritratto a 4 zampe

da | 21 Nov 2015 | Animali | 0 commenti

RitrattiElke Vogelsang ha scoperto la passione per i ritratti dei cani e ha immortalato i suoi beniamini regalandoci una serie di bellissimi scatti. Quando non è fuori per lavoro, magari per un servizio di matrimonio, l’obiettivo di Elke Vogelsang è puntato quasi sempre sugli animali, in particolare i cani. Che sono la sua passione, tanto da essere diventato anche questo un lavoro, come ritrattista. Tra tutti il suo soggetto preferito sono i suoi tre cuccioloni: Noodles, Scout e Loli.
Grazie al suo talento la fotografa tedesca è riuscita a immortalarli in un set di immagini che raccontano, con ironia leggera, in mille espressioni e pose diverse, il carattere di questi ‘modelli’… davvero a proprio agio davanti alla camera.
La simpatia, il gioco e la tenerezza che ispirano i tre adorabili musi emerge in maniera spontanea assieme all’affiatamento e alla complicità con la loro padrona. Elke Vogelsang ha scoperto la passione per la fotografia e per il ritratto dei cani, adottandone uno, costantemente ispirata, come molti altri prima di lei, sin dalla preistoria.

RitrattiForse il cane non è il migliore amico dell’uomo (qualcuno preferisce il gatto), ma è indubbio che sia una notevole fonte di gioia e ispirazione per quanti ne condividono gioie e dolori della quotidianità.
Paul Simon ha addirittura scritto la canzone “Rene and Georgette Magritte With Their Dog After the War” in sintonia con l’arte eccentrica e spiritosa del surrealista belga, in giro per vernissage con la moglie e il cane Lou-Lou.
Il bassotto Lump ha vissuto e ispirato le notevoli declinazioni dell’estro di Pablo Picasso per sedici anni, oltre al suo ritratto. Andy Warhol, ha dedicato diversi momenti di celebrità pop al suo bassottino Archie.
Cani, cervi, scimmie, pappagalli, polli e ogni genere di animale domestico, affollano i ritratti di Frida Kahlo, dipinti o fotografati, come hanno fatto con la sua esistenza dolorosa.

ritratti_03In video contempla cani nell’arte di ogni genere (quell’opera d’arte del cane, se preferite), che va dalla Preistoria all’età moderna. E stiamo sfiorando la punta di un iceberg. Adottando il suo cane Noodles, Elke Vogelsang ha scoperto addirittura la passione per la fotografia, che da professionista autodidatta esercita con ogni genere di ritratto, dai bambini ai matrimoni, continuando a prediligere gli animali e i cani in particolare, a partire da Noodles, Scout e Loli.
Tre magnifici modelli che vivono con la sua famiglia nella tedesca Hildesheim, protagonisti di tutti gli scatti scelti per questa gallery, e di molti realizzati dalla fotografa, con la Fujifilm X-M1 che porta sempre con se, la Fujifilm X-20 utilizzata per tutte le foto della serie “Nice nosing you”, o la Canon EOS 5D Mark III con il suo corredo di obiettivi.
Un lavoro che richiede pazienza, conoscenza della razza e del carattere dell’animale, l’aiuto di un assistente provvisto di giocattoli, oltre ad una bella dose di passione per la fotografia e il soggetto. Il risultato lo potete constatare con i vostri occhi, anche sulla pagina FB di Elke Vogelsang.

L’autore

Pet Therapy Lab è una rivista digitale dedicata agli animali. Puoi leggerla on-line gratuitamente all'indirizzo http://issuu.com/petherapylab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo con tutti i tuoi amici!

Shares