Select Page

L’orso bruno

da | 26 Apr 2016 | Animali, Zoologia con Davide | 0 commenti

L’orso bruno (Ursus arctos) è sicuramente uno degli animali più leggendari attualmente viventi sulla Terra. Protagonista di storie, racconti e leggende, ha da sempre suscitato (nel bene e nel male) la curiosità e il fascino dell’essere umano. Si tratta di un mammifero imponente, diffuso con una quindicina di sottospecie in gran parte dell’emisfero boreale (fra cui vale la pena citare la sottospecie U.a. horribilis, il famigerato grizzly americano) e dalle dimensioni piuttosto variabili. Un maschio adulto della sottospecie middendorffi (l’orso kodiak), alla fine dell’estate può arrivare a pesare anche 600 kg, arrivando così a rivaleggiare con gli esemplari più imponenti di orso polare. Il peso, tuttavia, dipende da vari fattori: età, sesso, stagione, disponibilità di risorse, stato di salute. Contrariamente a quanto si crede, la pelliccia dell’orso bruno non è sempre bruna ma può presentare varie tonalità, dal giallastro al nerastro, passando per marrone e grigiastra. Nonostante sia tecnicamente carnivoro, l’orso bruno è in realtà un vero e proprio onnivoro opportunista, capace di arrangiarsi letteralmente con qualunque cosa. Gran parte della sua dieta è costituita da alimenti di origine vegetale, ma mostra comunque una spiccata predilezione per il pesce e per il miele. Scopriamo assieme la vita di questo grande animale, rappresentazione emblematica della natura selvaggia.

L’autore

Appassionato di animali, zoologia e natura fin da bambino e convinto che ogni creatura vivente sia bellezza e poesia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo con tutti i tuoi amici!

Shares